Servizio donne in difficoltà La Stella del Mattino

La Stella del Mattino è una comunità tresidenziale socio assistenziale per l'accoglienza di donne in difficoltà con figli minori.

Si rivolge madri italiane e straniere in situazioni di disagio a causa di difficoltà psicosociali, violenza intra-familiare o situazioni di vulnerabilità personale che necessitano di un percorso di sostegno.

Il servizio è aperto a donne gestanti, anche minorenni. La struttura può accogliere, 5 nuclei mamma - bambino in regime residenziale (autorizzata a funzionare per 10 posti compresi i minori).

COSA OFFRE
Un qualificato intervento volto sia alle donne sia ai minori inseriti finalizzato a:

  • contenere e ridurre l'impatto della crisi emotiva a seguito di eventi critici che hanno colpito le madri e ne hanno compromesso la funzionalità emotiva e relazionale;
  • sostenere le donne nella rielaborazione della loro storia personale spesso traumatica al fine di poter ripensare al proprio progetto di vita;
  • migliorare il grado di autonomia delle donne inserite con l'obiettivo di un reinserimento sociale autonomo, da sperimentare anche in appartamenti per l'autonomia esterni alla comunità;
  • supportare percorsi di crescita ed apprendimento dei minori a partire dal ripristino della relazione genitoriale improntata sulla centralità del minore per assicurare il soddisfacimento delle sue necessità di ascolto, cura e protezione;
  • ripristinare un armonico stile di vita connesso ai bisogni psicofisici emotivi e cognitivi di ogni età evolutiva;
  • offrire alla coppia madre-bambino un luogo protetto in cui trovare sostegno alla relazione affettiva.

COME FUNZIONA
Il percorso prevede una prima fase di osservazione e valutazione della durata massima di 2 mesi in cui viene svolto un assessment con strumenti scientifici specifici 

  • un'accurata valutazione diagnostica del funzionamento psichico e degli eventuali aspetti traumatici della madre;
  • un'osservazione e valutazione della relazione madre-bambino, al fine di analizzare le aree di risorsa e di criticità per la definizione del progetto individualizzato.

La permanenza in comunità non è subordinata a limiti di tempo predefiniti; al contrario essa può variare in funzione del raggiungimento degli obiettivi prefissati nel progetto individuale concordato con gli operatori del servizio sociale di riferimento e, nel caso dei minori, in funzione delle disposizioni emanate dal Tribunale per i Minorenni.
Accanto al lavoro terapeutico con le madri ed i loro bambini sono previste anche attività terapeutiche che coinvolgono i partner e la famiglia d'origine.
Al termine del percorso residenziale è possibile concordare il trasferimento del nucleo in un appartamento protetto con l'obiettivo di permettere alla donna di sperimentarsi in una situazione dimaggiore autonomia.

QUALITÁ DEL SERVIZIO

È assicurata la professionalità e l'integrazione degli interventi attraverso una costante supervisione dell'equipe. L'equipe di lavoro è composta da differenti figure professionali: educatori professionali, educatore all'infanzia, psicologa e psicoterapeuta per l'area genitorialità, psicologa e psicoterapeuta per l'area adulti e area famigliare, counselor, psichiatra, infermiere,medico dimedicina generale e pediatra.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Prossimi Eventi

22 Ott 2017;
Domenica Ottobre 22
Commedia benefica per "La Ricerca-Pa.Ce."
28 Ott 2017;
Sabato Ottobre 28
Svep rinnova le cariche sociali
28 Ott 2017;
Sabato Ottobre 28
Votazioni Svep per il rinnovo delle cariche
31 Ott 2017;
Martedì Ottobre 31
Sedici incontri dedicati alle famiglie
04 Nov 2017;
Sabato Novembre 4
Migrazioni, incontro con il medico di Lampedusa

Informazioni

 

Servizio
"STELLA del Mattino"

 

Certificata secondo il sistema di gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001:2008/005

 

TIPOLOGIA
Comunità residenziale per l'accoglienza di donne in difficoltà con figli minori

 

RESPONSABILE, COORDINATORE  TERAPEUTICO DELLA COMUNITA'
Loretta Volta

 

Tel:
0523.071176

 
mail: stelladelmattino@laricerca.net
 

MODALITA' DI ACCESSO:

 

La comunità può accogliere persone inviate da servizi pubblici e da professionisti privati (psichiatri, psicoterapeuti). E' prevista anche la richiesta diretta da parte di persone private (diretti interessati o famigliari).
Al primo contatto telefonico da parte di Servizi Sociali Minori fa seguito l'invio di una relazione conoscitiva sul caso proposto. In tempi brevi, vengono effettuati colloqui conoscitivi e valutativi con la madre, il partner, i famigliari e il servizio inviante. Al termine dei colloqui viene valutata l'idoneità all'inserimento e fissate l'eventuale data e le modalità di ingresso in struttura.
La comunità offre la possibilità dell'inserimento in situazione di emergenza  visto che la gran parte delle situazioni possono presentare caratteristiche di urgenza.

Nel caso di richieste da privati ( persone o professionisti ) sarà effettuata un'attenta valutazione preliminare e un percorso di comprensione della richiesta al fine di definire il progetto di lavoro.