Comunità Terapeutico Residenziale Specialistica Luna Stellata

Luna Stellata

Luna Stellata è una Comunità residenziale specialistica, il cui progetto terapeutico pone al centro la relazione madre/bambino. In accordo con i servizi invianti, è possibile definire progetti individualizzati di semiresidenzialità, flessibili e strutturati per tappe progressive.

Si rivolge a donne tossicodipendenti che necessitano di un percorso sulla genitorialità (in gravidanza, con o senza figli in struttura).

La struttura è in grado di accogliere 7 nuclei madre-bambino in regime residenziale (accreditata per 15 posti compresi i minori).

COSA OFFRE

Alla madre: valutazione e sostegno delle competenze genitoriali e delle risorse familiari, valutazione psicodiagnostica del funzionamento della madre con particolare attenzione agli aspetti traumatici dell'attaccamento. Sostegno psicologico e psicoterapia individuale.
Intervento psicologico di gruppo volto alla stabilizzazione della sintomatologia, al rinforzo delle risorse e alla regolazione emotiva e relazionale.
Intervento Specialistico sui Comportamenti Impulsivi.
Al bambino: valutazione dello sviluppo fisiologico e cognitivo, sostegno alle competenze relazionali con i pari, inserimento individualizzato nelle strutture scolastiche, attività ricreative ed educative del territorio, incontri protetti con i familiari di riferimento.
Alla coppia madre-figlio: valutazione della relazione di attaccamento, progettazione percorso post comunitario, socializzazione ed integrazione nel territorio, sostegno alla relazione, affiancamento ad una famiglia con funzione di mentor.

COME FUNZIONA

Il percorso terapeutico si articola in tre fasi:

Fase di osservazione e valutazione diagnostica individuale e della relazione madre-bambino in cui viene svolto un assessment con strumenti scientifici specifici ed elaborazione di un contratto di collaborazione con l'utente, la famiglia e i servizi invianti.

Fase di terapia:  prevede la stesura di un piano di trattamento individuale condiviso con l'utente e i servizi di riferimento con obiettivi inerenti il sostegno alla genitorialità e la rielaborazione della storia personale e familiare della donna.

Fase di reinserimento e dimissione:  prevede il passaggio della mamma e del bambino presso un appartamento protetto nella città di Piacenza. Tale trasferimento ha l'obiettivo di permettere alla donna di sperimentarsi in una situazione di maggiore autonomia, in vista di una sistemazione esterna autonoma. Il trasferimento è sempre concordato con i servizi invianti. La fase del reinserimento prevede la prosecuzione del percorso terapeutico attraverso la partecipazione a gruppi e colloqui finalizzati al monitoraggio della relazione madre - bambino e della progressiva emancipazione della mamma. Un educatore è reperibile 24 ore su 24 presso la comunità per rispondere a richieste della mamma in situazioni di emergenza. Per esigenze terapeutiche, lavorative o personali, la mamma può chiedere agli educatori della comunità un supporto nella gestione del bambino.

QUALITÁ DEL SERVIZIO

Il percorso si basa su una logica di INTEGRAZIONE degli interventi costantemente supervisionati. Tutto il personale è formato con competenze specialistiche in grado di gestire le problematiche  di tossicodipendenza, di disregolazione emotiva e comportamentale nella relazione madre - bambino. L'equipe di lavoro è composta da differenti figure professionali: educatori professionali, educatore all'infanzia, psicologa e psicoterapeuta per l'area genitorialità, psicologa e psicoterapeuta per l'area adulti e area famigliare, counselor, psichiatra, infermiere,medico dimedicina generale e pediatra.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Prossimi Eventi

22 Ott 2017;
Domenica Ottobre 22
Commedia benefica per "La Ricerca-Pa.Ce."
28 Ott 2017;
Sabato Ottobre 28
Svep rinnova le cariche sociali
28 Ott 2017;
Sabato Ottobre 28
Votazioni Svep per il rinnovo delle cariche
31 Ott 2017;
Martedì Ottobre 31
Sedici incontri dedicati alle famiglie
04 Nov 2017;
Sabato Novembre 4
Migrazioni, incontro con il medico di Lampedusa

Informazioni

 

Comunità terapeutica
"LUNA STELLATA"

 

Accreditata dalla Regione Emilia Romagna come Comunità Specialistica.
Determinazione del Direttore Sanità e Politiche Sociali n. 15367 del 30/11/2012
Certificata secondo il sistema di gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001:2008/005

 

TIPOLOGIA
Comunità residenziale specialistica, il cui progetto terapeutico pone al centro la relazione madre/bambino. In accordo con i servizi invianti, è possibile definire progetti individualizzati di semiresidenzialità, flessibili e strutturati per tappe progressive.

 

RESPONSABILE, COORDINATORE  TERAPEUTICO DELLA COMUNITA'
Loretta Volta

 

INDIRIZZO
Via Bubba, 20 (Piacenza)

 

Tel e Fax:
0523.613607

 
mail: lunastellata@laricerca.net  

MODALITA' DI ACCESSO:

 

La comunità può accogliere persone inviate da servizi pubblici e professionisti privati (psichiatri, psicoterapeuti). E' prevista anche la richiesta diretta da parte di persone private (diretti interessati o famigliari). Al primo contatto telefonico da parte di servizio Tossicodipendenze (SerT) e Servizi Sociali Minori fa seguito l'invio di una relazione conoscitiva sul caso proposto. In tempi brevi, vengono effettuati colloqui conoscitivi e valutativi con la madre, il partner, i famigliari e il servizio inviante. Al termine dei colloqui viene valutata l'idoneità all'inserimento e fissate l'eventuale data e le modalità di ingresso in struttura.

La comunità offre la possibilità dell'inserimento in situazione di emergenza visto che la gran parte delle situazioni possono presentare caratteristiche di urgenza.
Nel caso di richieste da privati ( persone o professionisti ) sarà effettuata un'attenta valutazione preliminare e un percorso di comprensione della richiesta al fine di definire il progetto di lavoro.