Casa Accoglienza don Giuseppe Venturini

casa accoglienza don venturini

 

Aperta nel 1993 come opera segno del sinodo della Chiesa Piacentina.

Fa parte del CICA (Coordinamento Italiano delle Case Alloggio per persone con HIV/AIDS)

 

Le persone accolte nella nostra struttura trovano risposte alle loro fragilità non solo nelle diverse professionalità presenti, ma nella testimonianza forte di umanità e  di speranza, fondamento di una casa dove, nella quotidianità delle relazioni, si concretizza l’amore per la vita.

A CHI SI RIVOLGE

Persone maggiorenni portatrici di infezione da HIV o in AIDS conclamata. Persone in condizioni di terminalità che necessitano di un intervento assistenziale o con diminuita capacità di autonomia dal punto di vista fisico. Persone che hanno potenzialità di reinserimento sociale, ma con grave problema di emarginazione: senza famiglia, senza fissa dimora, con problemi penali non idonee al regime detentivo, con situazioni familiari che necessitano di supporto per periodi determinati.

MODALITA’ D’ACCESSO

L’assistente sociale, il medico infettivologo, un infermiere e quando è necessario un medico psichiatra dei servizi referenti, compilano uno schema di relazione che deve essere richiesto alla struttura. Successivamente viene fissato un colloquio di valutazione e costituita una lista d’attesa gestita dalla medicina di Base dell’USL di Piacenza.

QUALITA’ DEL SERVIZIO

Professionalità ed esperienza: l’equipe è composta da figure professionali quali educatore professionale, infermiera, operatori socio-sanitari, psichiatra, medico generico, psicologo e fisioterapista.

Il clima familiare: gestita secondo un modello educativo familiare la struttura offre uno spazio dove la persona malata può migliorare la propria condizione fisica rielaborando i propri vissuti esistenziali e le proprie motivazioni per condurre una vita dignitosa.

La rete di solidarietà che coinvolge operatori, familiari e volontari per permettere agli ospiti di coltivare i rapporti sociali e affettivi, evitando così la solitudine, l’abbandono e la segregazione.

Comunicazione e sensibilizzazione nei confronti dell’opinione pubblica, della cittadinanza, delle istituzioni locali al fine di promuovere una cultura accogliente e non stigmatizzante in relazione alle persone affette da Aids.

Collaborazione con il reparto di Malattie Infettive di Piacenza: sia per il monitoraggio che nella fase di riacutizzazione della malattia, l’ospite può essere ricoverato o seguito in Day Hospital.

Sostegno nella terminalità: il personale è impegnato ad alleviare il più possibile la sofferenza nell’accompagnamento alla morte fornendo tutte le cure fisiche necessarie attraverso una relazione contraddistinta da speranza, umanità, tenerezza.

Piano di assistenza individuale: per tutte le persone ospiti della struttura è presente un PAI Piano di Assistenza Individuale che contiene le tappe del percorso previsto con gli standard di accettabilità diversi in base alle condizioni fisiche sociali e psicologiche dell’utente. Il Pai contiene anche le verifiche periodiche svolte in sede di riunione d’equipe

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Prossimi Eventi

22 Ott 2017;
Domenica Ottobre 22
Commedia benefica per "La Ricerca-Pa.Ce."
28 Ott 2017;
Sabato Ottobre 28
Svep rinnova le cariche sociali
28 Ott 2017;
Sabato Ottobre 28
Votazioni Svep per il rinnovo delle cariche
31 Ott 2017;
Martedì Ottobre 31
Sedici incontri dedicati alle famiglie
04 Nov 2017;
Sabato Novembre 4
Migrazioni, incontro con il medico di Lampedusa

Informazioni

Casa accoglienza
"don Giuseppe Venturini"

 

TIPOLOGIA
Struttura residenziale e progetto di assistenza domiciliare che offre sostegno e assistenza socio-sanitaria caratterizzata da cura fisica, psicologica, sociale e spirituale. Combattendo la rassegnazione e la delega attua un progetto educativo che valorizza i margini di autonomia e autogestione recuperando in ciascuna persona le capacità residue e le opportunità di reinserimento lavorativo.

 

RESPONSABILE DELLA CASA DI ACCOGLIENZA
Francesca Sali

 

INDIRIZZO
località Pellegrina
Strada Agazzana, 68 (Piacenza)

 

Tel e Fax:
0523.779410

 
mail: don.venturini@laricerca.net  
Potete contattarci anche per:
CENTRO DI ASCOLTO:
per informazioni o chiarimenti sulla malattia o anche solo per un consiglio
ATTIVITA' DI PROMOZIONE E SENSIBILIZZAZIONE:
per interventi nelle scuole sulla tematica dell’Aids e più in generale dell’emarginazione e/o visite alla struttura (le indicazioni verranno date ai docenti e/o educatori).