Droghe e sesso non protetto: ragazzi a rischio nelle notti da sballo

 

“Milano, droghe e sesso non protetto: ragazzi a rischio nelle notti da sballo” è il titolo di un articolo di Sara Bettoni pubblicato sul “Corriere della Sera dell’8 novembre” e frutto di un anno di attività nei cosiddetti rave party - feste autorganizzate che vanno avanti ore e ore, a volte in stabili occupati abusivamente, con centinaia di partecipanti – compiuta dagli operatori di Comunità Nuova insieme a Lotta contro l’emarginazione e Ceas-

Ne è emerso che il 90 per cento dei ragazzi “intervistati” ha assunto cannabis almeno una volta nella vita, il 39 per cento cocaina e che sette su dieci non usano il preservativo, senza preoccuparsi delle malattie sessualmente trasmissibili. “In tutto abbiamo creato un contatto con 1.690 giovani — dice Marco Brunetti di Comunità Nuova — per il 70 per cento maschi, in prevalenza dai 20 ai 29 anni”.

Il 49 per cento del campione beve troppo e troppo spesso. Quasi tutti hanno provato droghe almeno una volta nella vita, perlopiù cannabis, cocaina, ecstasy. “L’uso avviene sia nelle discoteche sia nei rave — spiega Brunetti —, anzi, non è detto che nelle feste autorganizzate giri più roba. In quel caso il collante è un certo tipo di cultura”.

Il contatto coi giovani è anche occasione per metterli in guardia sulle malattie sessualmente trasmissibili. Pochi usano il preservativo per tutelarsi (meno del 30 per cento), altri non tengono conto dei rischi legati all’impiego di alcuni strumenti per “farsi”. Anche la banconota arrotolata per inalare la cocaina potrebbe essere un veicolo di contagio. In totale, sono 932 i “soggetti a rischio” su 1.690. Chi davvero ha contratto una malattia spesso non lo sa, visto che il 60 per cento del campione non si è mai sottoposto a un test.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Prossimi Eventi

18 Nov 2018;
Domenica Novembre 18, 17:00 -
Concerto coristico alla Pellegrina
21 Nov 2018;
Mercoledì Novembre 21
"La doppia violenza contro le donne migranti”
21 Nov 2018;
Mercoledì Novembre 21
Incontro sulla doppia violenza contro le donne migranti